Home / Lubux / Apple presenterà il suo smartwatch a settembre?

Apple presenterà il suo smartwatch a settembre?

A inizio agosto John Paczkowski del sito di tecnologia Re/code aveva annunciato che Apple avrebbe tenuto un evento il prossimo 9 settembre, per presentare con ogni probabilità due nuovi modelli di iPhone. Da allora, la notizia non è stata ancora confermata ufficialmente da Apple (aggiornamento: Apple ha diffuso l’invito) ma molte fonti la danno come certa: e in un articolo pubblicato mercoledì sempre da Paczkowski su Re/code si legge che i piani della società sono cambiati e che con molta probabilità durante l’evento sarà presentato anche l’atteso smartwatch, di cui si parla da anni e che si immaginava potesse essere nei piani di Apple dei mesi successivi ma senza che ci siano stati finora indizi concreti. Nell’articolo non sono citate le fonti dalle quali è stata ottenuta la notizia, ma il tono fa intuire che Paczkowski abbia ottenuto le informazioni da qualcuno interno ad Apple. E i siti di tecnologia e di news più seri hanno ripreso con grande attenzione l’ipotesi.

Apple organizza da diversi anni una presentazione a fine estate per mostrare i suoi nuovi modelli di iPhone, in modo da essere in tempo a metterli in vendita per la stagione degli acquisti natalizi, di solito la più redditizia nel suo anno fiscale. Quest’anno dovrebbero essere il turno di una generazione nuova di smartphone, gli iPhone 6, che si prevedono disponibili in due versioni con schermi più grandi rispetto all’attuale: una da 4,7 pollici e l’altra da 5,5 pollici (l’attuale iPhone 5s ha uno schermo da 4 pollici). Esteticamente i due nuovi modelli dovrebbero essere simili all’ultima versione di iPad mini, quindi senza spigoli vivi lungo i bordi, più sottili e con forme più arrotondate.

Sullo smartwatch di Apple continuano invece a esserci informazioni molto più confuse, anche perché fino a ora non sono circolate foto affidabili di possibili suoi componenti, come avvenuto invece per iPhone 6. Stando alle ultime notizie raccolte da Paczkowski, lo smartwatch dovrebbe essere orientato soprattutto alla raccolta di dati e informazioni sulla propria attività fisica, sfruttando applicazioni e servizi di HealthKit, il sistema presentato da Apple a giugno e che fa parte di iOS 8, l’ultima versione del sistema operativo per iPhone e iPad che sarà disponibile a partire dall’autunno. L’orologio di Apple potrebbe anche avere alcune funzioni legate a HomeKit, un altro insieme di servizi e applicazioni che la società ha sviluppato per controllare a distanza i dispositivi elettronici domestici.

Su come sarà fatto esteticamente l’orologio e su quali altre cose potrà fare ci sono invece informazioni discordanti. Sempre ammesso che l’informazione di Paczkowski sia fondata, è probabile che servirà soprattutto per visualizzare le notifiche ricevute dal proprio iPhone su uno schermo alternativo e sempre a portata di mano, con un gesto naturale come quello di guardare l’ora girando il polso. Google ha di recente presentato una versione del suo sistema operativo Android proprio per gli smartwatch, e diversi produttori a cominciare da LG e Motorola stanno per mettere in vendita i primi dispositivi. Samsung vende già da tempo alcuni modelli di smartwatch, ma per ora non ha ottenuto molto successo a causa delle loro funzionalità limitate: le cose sono migliorate da quando ha messo in vendita un modello che usa Android e non un sistema operativo Samsung, e potrebbero cambiare ulteriormente in seguito alla recente presentazione del Gear S, che si può collegare autonomamente a Internet senza dover dipendere dallo smartphone cui viene collegato.

Finora si era ipotizzato che Apple potesse presentare il proprio smartwatch in un evento separato, organizzato magari a ottobre a qualche settimana di distanza dalla presentazione dei nuovi iPhone 6. La società di solito preferisce non presentare troppe cose in una volta sola, diluendo in diversi eventi le novità, in modo da ottenere una copertura più prolungata da parte della stampa. Se confermata, la notizia di Re/code significherebbe che Apple ha preferito accelerare i tempi in vista dell’uscita dei nuovi smartwatch Android, o che il suo orologio per ora non è tra le priorità.

Paczkowski ricorda che comunque nulla è ancora deciso in modo definitivo. Apple deve ancora consegnare gli inviti per il suo atteso evento e potrebbero esserci altri cambiamenti.

Approposito Diesel

Ciao, sono il Fondatore di Lubux!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *