Home / Lubux / Week end nelle Marche: gli indirizzi di Moreno Cedroni

Week end nelle Marche: gli indirizzi di Moreno Cedroni


Senigallia, tra pizze al metro e salsicce «Al metro e a lievitazione naturale: la pizza di Ale era la migliore della città ed è diventata la migliore del centro Italia. Da scegliere sempre, anche in caso di celiachia. Salsicce, costine e bistecche di maiale si comprano da Furcinon, il più famoso macellaio di Senigallia, in via Camillo Benso Conte di Cavour 19. Per il vino, fatevi consigliare dall’Enoteca Galli e ripartite con un Verdicchio (con Bucci e Fattoria San Lorenzo non sbagliate)».

Leggi anche: Benvenuti a Senigallia, tra gli Anni 50 e i 50 di Cedroni

Pesaro, la valle del Metauro, il Pecorino in botte «Dopo due mesi di stagionatura viene messo a riposare nelle botti tra strati di foglie di noce o di castagno o coperto da timo, alloro e santoreggia. Da scegliere secondo i gusti: più amarognolo (quello tra le foglie), più dolce (quello tra le erbe aromatiche)».

Fano, direzione Acqualagna per il tartufo «Fino alla fine di agosto è il momento del Tartufo nero estivo o uncinato, meno ricercato dei suoi cugini ma comunque buono, poi sarà il momento del Tartufo bianco di Alba e Acqualagna, il più prezioso (e il più caro): per conoscere le quotazioni, consultare la Borsa del tartufo.  Alllungate fino a Cartoceto per raggiungere il maestro affinatore Vittorio Beltrami. Da lui si comprano formaggi, confetture di bacche di crescita spontanea (rosa canina, sambuco…), olio».

Ancona sud, il Conero e il mosciolo selvatico «Le cozze che vivono attaccate agli scogli sommersi della costa del Conero, il mosciolo selvatico insomma, sono presidio Slowfood, e l’acqua chiara di Portonovo è quella che circonda il mio Clandestino, perciò vi tocca andarci!

Approposito Diesel

Ciao, sono il Fondatore di Lubux!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *