Home / Lubux / Le Experiences di Airbnb debuttano a Milano

Le Experiences di Airbnb debuttano a Milano

Lo scorso novembre Airbnb si è lanciato ufficialmente nel mondo del turismo esperienziale. Il celebre portale di affitti a breve termine, divenuto ormai un compagno fedele per i viaggiatori di tutto il globo, ha infatti presentato le sue Airbnb Experiences: una collezione di corsi, escursioni e affini organizzati da persone del luogo, in grado di regalare un’esperienza – come dice il nome stesso – davvero autentica. E così oggi, dopo gli ottimi esordi di Firenze e Roma, anche Milano si aggiunge alle destinazioni con un catalogo di Experiences prenotabili. “Il bello di questa iniziativa è che le proposte rispecchiano le eccellenze di ogni città -, sottolinea Nicola D’Elia, Emea Trips Director Airbnb. – Così a Milano abbiamo raccolto una sessantina di possibili esperienze, che spaziano dal design alla cucina, dalla moda allo sport, passando per l’artigianato e la street art. Insomma, tutto quello che rappresenta al meglio la realtà meneghina”.

Dietro queste Experiences è possibile trovare veri e propri esperti dei diversi settori, ma anche privati, spesso giovanissimi, desiderosi di condividere le proprie passioni con persone provenienti da ogni parte del mondo.

Così, per esempio, è da oggi possibile lanciarsi alla scoperta della fotografia di moda sotto la guida di Florant, professionista dell’obiettivo che collabora con i più prestigiosi magazine italiani e internazionali; oppure cimentarsi nel disegno di nudo in quel di Brera, con l’aiuto di Sabrina, divertirsi tra i locali della movida gay milanese in compagnia di Max o divertirsi con colori e bombolette sui muri nei pressi dei Navigli, coordinati dallo street artist Daniele. Tra le attività prenotabili su Airbnb, c’è anche il corso per imparare a preparare il perfetto Spritz tenuto dall’associazione Il Balzo, che si preoccupa di aiutare i ragazzi con difficoltà cognitive a integrarsi nella società e nel mondo del lavoro: in questo caso il ricavato viene devoluto completamente all’associazione.

“Con il lancio di Milano -, prosegue D’Elia – l’Italia diventa il Paese in Europa con maggior numero di destinazioni attive sul progetto Experiences. Un traguardo molto importante che moltiplica le opportunità di far conoscere sotto una nuova luce, più autentica e accessibile, le eccellenze del Made in Italy”. Le esperienze in questione, ognuna con un proprio costo calibrato in base alla durata e ai materiali necessari, sono aperte a tutti quanti: ai viaggiatori che alloggiano a Milano grazie ad Airbnb, certo, ma anche agli altri turisti. E, volendo, anche agli stessi cittadini milanesi, desiderosi di scoprire nuove sfaccettature della propria città.

Approposito Diesel

Ciao, sono il Fondatore di Lubux!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *