Home / Lubux / I più bei castelli d'Italia: dove sono e quali sono accessibili

I più bei castelli d'Italia: dove sono e quali sono accessibili

Castello del Buonconsiglio, Trento

Un viaggio nel passato tra storia e natura. Sono alcune delle fortezze presenti nella nostra penisola che, secondo l’Istituto Italiano dei Castelli, coniugano accessibilità, paesaggi suggestivi e storia. Ecco, qui sotto e nella nostra gallery, la top 12:

Castello del Buonconsiglio, Trento

Sede dei principi vescovi fin dal 1255, è il più importante monumento storico-artistico della regione. La torre Aquila custodisce il celebre  “Ciclo dei Mesi”, una delle più importanti testimonianze del gotico internazionale realizzato nel 1400 dal pittore boemo Venceslao. C’è una sezione archeologica con tre ambienti che illustrano la Preistoria, la Romanità e l’Alto Medioevo, mentre nelle sale rinascimentali sono esposti dipinti, bronzetti, sculture in legno.

Castel dell’ovo, Napoli

Oggi è la sede della Direzione Regione per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania. Una delle più fantasiose leggende napoletane farebbe risalire il suo nome all’uovo che Virgilio avrebbe nascosto all’interno di una gabbia nei sotterranei del castello.

Nelle grandi sale si svolgono mostre, convegni e manifestazioni.

Rocca Costanza, Pesaro

Costruita da Costanzo Sforza fra il 1474 e il 1483, Rocca Costanza è la più importante opera di fortificazione della città. Trasformata in carcere nel 1864, dal 1989 è la sede estiva di eventi culturali anche legati al Rossini Opera Festival.

Castello Svevo, Trani

La costruzione è stata decisa dall’imperatore Federico II di Svevia a tutela del suo prediletto Regno di Sicilia, ereditato dalla madre, la principessa normanna Costanza di Altavilla.

Leggi anche

Approposito Diesel

Ciao, sono il Fondatore di Lubux!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *